L’anorgasmia femminile
13/06/2022
0

Ad oggi molte donne soffrono di anorgasmia che consiste nell’incapacità di raggiungere il piacere sessuale.

Questo disturbo è molto importante per le donne poiché non permette a loro si sentirsi amate e sé stesse.

Infatti è possibile trovare nella storia racconti di donne che hanno dovuto subire norme culturali e religiose che tendevano a reprimere il loro piacere e libertà.

Anche se ad oggi le cose sono un po’ cambiate, è fondamentale conoscere il proprio corpo per poter trovare un equilibrio e per potersi accettare come si è.

Ad esempio alcune donne non sanno bene com’è fatto il loro clitoride, dov’è posizionato e che funzione svolge (serve per il piacere sessuale) e quanti orgasmi possono raggiungere:

Clitorideo, Vaginale, del punto G, dei capezzoli, dell’uretra, Orale, Anale, Misto, locale, di fantasia.

Una donna che ha un disturbo anorgasmico spesso non ha capito o non ha fatto capire al proprio/a compagno/a dove vuole essere toccata. La mancanza di orgasmo deriva quindi a volte molto semplicemente dal non conoscere il proprio corpo.

Quali sono le cause dell’anorgasmia?

Le cause potrebbero essere dovute a problemi fisici come: malattia, problemi ginecologici, l’assunzione di farmaci oppure essere legate a problemi psicologici quali: l’ansia, la depressione, lo stress, abusi sessuali e difficoltà nell’accettare la propria immagine.

Quali sono le conseguenze per chi ne soffre?

L’anorgasmia femminile può far sentire la donna diversa dalla altre o addirittura esclusa, se pensiamo a una situazione in cui si ritrovano un gruppo di amiche e iniziano a parlare dei loro rapporti sessuali e magari anche della facilità con cui lo raggiungono.

Nel rapporto di coppia inoltre la donna può trovare difficoltà a provare piacere nel fare l’amore con il partner e con il tempo la coppia può entrare in crisi a causa di questo problema.

Come curare l’anorgasmia?

Il piacere sessuale e la conoscenza del proprio corpo sono fondamentali per capire come raggiungere l’orgasmo e avere una vita soddisfacente ed equilibrata. Poiché è importante che ogni donna si senta amata.

Un valido aiuto è offerto dalla terapia sessuale, svolta con un terapeuta esperto in sessuologia che aiuti a capire l’origine, le cause del disturbo e come poterlo affrontare.

Ad es. nella terapia sessuale per curare l’anorgasmia bisogna trasformare le proprie paure e le errate informazioni apprese riguardo sia l’orgasmo che la sua mancanza.

Per questo la donna potrebbe essere incoraggiata a esplorare le proprie fantasie erotiche, incoraggiandola ad usare alcuni giochi, sex-toys o filmati.