Consulenze per Bambini e Famiglie

QUANDO RIVOLGERSI ALLO PSICOLOGO?

I nostri figli provano a volte un disagio che da genitorinon sappiamo come gestire. Bambini molto timidi o fin troppoestroversi, che faticano a dormire o a mangiare, che non sanno maistare fermi e contenersi o viceversa faticano a buttarsi nelle cose.

Molti sono gli esempi possibili delle difficoltà che possonomanifestarsi nell’età dello sviluppo. Ma quando è necessario rivolgersi allo psicologo?

Lo psicologo dell’età evolutiva è una figura di riferimento per lefamiglie e le scuole al pari dei pediatri.

Con essi ci confrontiamo non solo in caso di problemi evidenti eurgenti ma sempre più spesso in un’ottica di prevenzione ericerca del benessere. Allo stesso modo chiedere un parere può essere la decisione giustaper fugare i nostri dubbi, capire se va tutto bene e quale situazionestiano attraversando i nostri figli.

VALUTAZIONI DIAGNOSI E TRAINING

Uno psicologo dell’età evolutiva vista la giovane età dei suoi clientiimpiega strategie per far emergere contenuti verbali e non verbalidella comunicazione del bambino.

È un metodo rispettoso delbambino e utile a comprenderne il funzionamento psichico.
In poche parole, nella consulenza si parla e si gioca!
Il gioco e il disegno sono strumenti che si affiancano ai test e alleosservazioni nel valutare le difficoltà del bambino.

Le problematiche più diffuse riguardano l’attenzione, le relazionicon gli altri, il comportamento e il rispetto delle regole, la mancanzadi autostima e l’ansia.

Individuate le difficoltà lo psicologo puòguidare i bambini e ragazzi in un percorso specifico (training)volto a promuoverne il benessere.

Ansia e Autostima

Crescendo, i numerosi impegni quotidiani dei bambini e ragazzi dioggi sono occasioni di costante messa alla prova della loro immaginedi sé, della loro efficacia nel mondo ma anche possibili fonti d’ansia.

DSA e ADHD

A scuola possono emergere problematiche come Disturbi Specificidell’Apprendimento (es.Dislessia) problemi di autocontrollocome l’ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività) bullismoe cyberbullismo.

 
Difficoltà relazionali e di Comportamento

Nella relazione con i genitori e gli adulti di riferimento la collera, ilitigi e le sfide continue alle regole proposte potrebbero segnalaredifficoltà di tipo Oppositivo-Provocatorio.

Lutti e Fobie

La scomparsa di una persona cara mette a dura prova persino le persone adulte, è quindi bene affrontare con dovuta cautela e nel modo migliore questi momenti di intensa emozione.

LE CAPACITA' GENITORIALI

Valutazione e Sostegno

La coppia genitoriale rappresenta illuogo primario nel quale i bisognidei figli sollevano domande chenecessitano di risposte adeguate e costanti.
Dalle esigenze primarie (come quelle fisiche e alimentari) sino aibisogni didattici le risorse dei genitori devono potersi attivareper sostenere al meglio la crescita di bambini e ragazzi. Lo psicologo interviene osservando e valutando bisogni e risorsemessi in campo dalle parti per promuoverne un bilanciamentoarmonico ed efficace.

PARENT TRAINING

Consiste in un ciclo breve di incontri per genitori che desideranomigliorare la relazione con i figli (con difficoltà di vario genere)affrontando anche le problematiche educative connesse.

SUPPORTO ALLA GENITORIALITA’

É nelle situazioni di frattura della coppia genitoriale come leseparazioni e i divorzi che lo psicologo può fornire consigli utilicome tempi e modalità per gestire al meglio queste fasi delicate:ad es. in che modo dire ai figli della separazione.

TERAPIA DELLA FAMIGLIA

Il disagio di una bambino è spesso l’indice di un malessere piùampio. Molte volte può quindi risultareutile avviare oltre alle consulenze individuali un servizio disupporto che coinvolga tutta la famiglia.

Il conflitto tra fratelli, le regole, i lutti, le difficoltà dell’adolescenza,le problematiche dei comportamenti alimentari sono alcuniesempi nei quali la condivisione emotiva può aiutare a riassestaregli equilibri della famiglia e favorire il miglioramentodelle sue componenti in difficoltà.

CONSULENZA TECNICA DI PARTE

In casi come le separazioni, i divorzi, gli affidi e le richieste di risarcimento è necessario rivolgersi ad un proprio consulente tecnico di parte (CTP) che possa svolgere una perizia.

  • Osservazione e valutazione delle capacità genitoriali, della relazione genitori-figli e del minore
  • Consulenza in caso di divorzio non consensuale
  •  Valutazione della situazione affidataria per figli minori in caso di separazione
  • Consulenza e perizia per risarcimento del danno biologico di natura psichica

PER INFORMAZIONI E APPUNTAMENTI

Facebook
Twitter
Instagram